Ysopet di Maria di Francia

Isopeè il nome dato in epoca medievale a raccolte in lingua francese di favole, genere letterario di cui Esopo era ritenuto l’inventore. Durante il medioevo i volgarizzamenti esopici in lingua francese furono numerosi. Le favole di Esopo, o presunte tali, in epoca medievale erano giunte attraverso due vie distinte:

  1. da una silloge in prosa di favole, chiamata Romulus messa insieme nel IX secolo partendo da manoscritti di Fedro a noi ignoti;
  2. dalle favole in lingua greca di Babrio note attraverso una traduzione latina di Aviano, in Francia nota come Avionnet.

Dalla prima silloge nel XII secolo nacquero:

  • una redazione di favole di Gualterus Anglicus ( derivate dal Romulus)
  • l’Isopet di Maria di Francia (che attinse anche a un volgarizzamento in Antico inglese)

Gli ultimi due isopet diedero origine, in Italia, alle volgarizzazioni del XIV e del XV secolo note come ‘Esopo volgare’.

Dall’Isopet di Maria di Francia derivarono gli esopi toscani detti Palatino e Laurenziano. Nello stesso periodo in Germania veniva pubblicata l'”Esopo” in lingua tedesca.

Un Isopet del XV secolo fu la volgarizzazione in prosa di Esopo da parte di Guillaume Tardif, dopo che dall’Italia giunse in Francia la versione latina delle favole di Esopo tradotte da Lorenzo Valla.

Annunci
wordpress